Allo Stadio del Nuoto il campionato regionale di Canoa polo

Venti minuti di adrenalina, contrasti, forza e gol. È lo spettacolo della canoa polo, sport in grande crescita negli ultimi anni, che andrà in scena domenica 11 ottobre allo Stadio del Nuoto. L’impianto barese ospita il Campionato Regionale 2015, nel quale si affronteranno le cinque squadre delle migliori tre società pugliesi: Marton Canoa Club Bari, Cus Bari e Lega Navale Italiana Taranto. Dieci partite della durata di 20 minuti l’una (le sfide sono divise in due tempi da dieci minuti) decreteranno la squadra campione di Puglia (è previsto un girone all’italiana con incontri di andata e ritorno). Al termine degli incontri, che si terranno durante l’intera mattinata di domenica, sarà la classifica a punti a decidere quale sarà la vincitrice. Nell’impianto barese andrà in scena il meglio della canoa polo pugliese, grazie all’organizzazione dello Stadio del Nuoto, con i responsabili della Waterpolo Bari, e del Marton Canoa Club Bari, società che ha da poco compiuto un anno di attività e ha partecipato all’ultimo Campionato Italiano di serie B. La squadra è allenata da Antonio Fraddosio e composta da Pietro Tafuni, Andrea Scagliarini, Francesco Gabrieli, Nunzio Gargano , Giuseppe  Gargano, Alberto Pasquino e Marcello Angarano (presidente della società). L’obiettivo dichiarato per il prossimo anno è quello di rimanere nella parte alta della classifica. “Siamo molto soddisfatti di quanto fatto in questo primo anno di attività – spiega Angarano – abbiamo dato spazio sia all’attività agonistica partecipando al Campionato Italiano che alla solidarietà. A tal proposito mi piace ricordare la bellissima serata organizzata per la Komen sul tema magie nell’Acqua”. Una serata nata grazie all’organizzazione della Waterpolo Bari e dello Stadio del Nuoto. nell’impianto sono attivi i corsi di avviamento sia alla Canoa che alla Canoa Polo, dai 10 anni in su. “Con i dirigenti dello Stadio del Nuoto ci siamo ritrovati in piena sintonia sul modo di intendere lo sport quale portatore di valori etici e morali – spiega Angarano – ed in conseguenza di ciò è nata questa collaborazione che ci porta oggi a svolgere nello Stadio del Nuoto i corsi di avviamento alla Canoa e di Canoa Polo”.