Convenzioni per società partecipanti

RESIDENCE MODERNO
Info
080 556 33 33

Tariffe
€ 30,00
a persona per sistemazione in stanza doppia/tripla/quadrupla con colazione

€ 15,00 supplemento singola

€ 20,00 supplemento doppia uso singola

€ 20,00 supplemento pasto

La colazione all’italiana e il servizio pasti sono disponibili presso una struttura esterna distante pochi metri dalla struttura alberghiera.

 

HOTEL 7 MARI
Info 080 534 15 00

Tariffe
€ 55,00
pernottamento in camera singola con colazione

€ 65,00 pernottamento in camera doppia con colazione

€ 90,00 pernottamento in camera tripla con colazione

Parcheggio incluso

 

 

VITTORIA PARK HOTEL
Info 080 530 63 00

Tariffe
€ 60,00
pernottamento in camera singola con colazione

€ 80,00 pernottamento in camera doppia con colazione

€ 100,00 pernottamento in camera tripla con colazione

€ 20,00 supplemento pasto

 

HOTEL PARCO DEI PRINCIPI

Info 080 539 48 11

Tariffe
€ 70,00
pernottamento in camera singola con colazione

€ 90,00 pernottamento in camera doppia con colazione

€ 110,00 pernottamento in camera tripla con colazione

€ 180,00 pernottamento in camera quadrupla con colazione

 

NB: nel caso si volesse usufruire solo dell’opzione b&b degli alberghi sotto riportati, è possibile pranzare e cenare presso il ristorante situato presso lo Stadio del Nuoto al costo di €12 a pasto attraverso l’acquisto dei ticket dalla nostra segreteria.

È previsto un servizio navetta da e per lo Stadio del Nuoto. Il costo varia in base alla location prescelta, al numero degli aderenti per società e alla frequenza dei viaggi. Per info contattare Giuseppe Romito al numero 349 4697205 facendo riferimento alle finali di nuoto sincronizzato.

Continua la collaborazione con Helen Doron

Lo Stadio del Nuoto continua, dopo l’esperienza del Campus Estivo, la collaborazione con lo staff The Village del centro linguistico Helen Doron.

Laboratori di Lingua inglese per i tuoi bambini, per unire divertimento e apprendimento. Tutti i sabato mattina sono disponibili i laboratori “Art & Craft” e “Reading for Kids”.

 

INGRESSO SINGOLO: € 12.00

PACCHETTO 12 INGRESSI: € 119.00

CON CORSO DI NUOTO MONOSETTIMANALE: € 175.00

Sofferta e meritata come non mai: vittoria Waterpolo Bari in gara 1 play off

Combattuta. Sofferta. Tesissima. E’ gara uno dei play off per la A2 vinta dalla Waterpolo Bari allo Stadio del Nuoto contro Cesport Napoli, per 12 a 10. Una partita giocata sul filo dei nervi, ricca di palle perse, duelli a tutto campo, capovolgimenti di fronte continui, errori in difesa e attacco e prodezze di categoria superiore, con gli arbitri sempre impegnati a fischiare e spezzare il gioco, per le continue irregolarità. La spuntano le calottine di casa, spinte dal pubblico dell’impianto barese, stracolmo già prima dell’inizio dell’incontro (circa 800 gli spettatori), che ha visto una grande coreografia, con bandieroni, nastri e coriandoli coprire le intere tribune di bianco e rosso (a bordo campo campeggia anche uno striscione giallo con scritta nera: verità per Giulio Regeni). Un passo pesante verso l’ultimo ostacolo per il salto di categoria. Serve una vittoria alla Waterpolo per festeggiare un traguardo storico. La squadra di Antonello Risola parte bene, si porta sul più due, sfiora le tre lunghezze di vantaggio, ma poi subisce la rimonta napoletana, che nel secondo tempo fa segnare un parziale di 6 a 3 e il più due su capitan Di Pasquale e compagni. Nel cuore della partita la Waterpolo sembra smarrire brillantezza, non trova le giuste soluzioni in avanti e subisce il ritorno veemente di una formazione che dimostra tutto il suo valore, cercando una vittoria decisiva in trasferta. Ma è proprio nel momento più difficile che la Waterpolo trova la forza di resistere, impedire che l’avversario prenda il largo, per poi ribaltare al momento giusto la partita. Partita che però sembra non prender mai una piega decisiva. Anche il più due Waterpolo nel terzo tempo è bruciato in meno di 20”, con due errori in attacco e il pareggio in controfuga avversario. Tra il terzo e il quarto tempo si decide tutto. Tramacera para un rigore, la Waterpolo torna a difendere alla perfezione e a sfruttare al meglio controfughe e superiorità numeriche per il 12 a 9 decisivo. Il decimo gol della Cesport a 17” dalla sirena finale vale solo per le statistiche. Lo Stadio del Nuoto esplode in un boato assieme alla squadra, pronta al consueto selfie sotto le tribune. Sabato prossimo a Napoli primo match balla per la A.
Cronaca
Primo tempo. Primi minuti con le squadre che cercano schemi e soluzioni, ma che trovano la via della rete solo a 5’e 52”. E’ Antonello Padolecchia a liberarsi al tiro con una finta e gonfiare in diagonale la rete difesa da Lanzetta. Cesport cerca di reagire e colpisce un palo. Roberto Santamato blocca ancora un tentativo avversario e Tramacera completa la difesa perfetta con una gran parata che per mette ai suoi di ripartire, guadagnare la superiorità numerica e segnare il 2 a 0 a 2’ e 49”, con una prodezza di Enrico Provenzale. Il tempo si chiude con una controfuga non sfruttata da Santamato, che avrebbe portato la Waterpolo sul più 3.

Secondo tempo. Cesport conquista ancora palla nello sprint iniziale e alla prima azione va in rete con l’esperto Aiello. Entrambe le squadre perdono a ripetizione palla in attacco, finché Provenzale risolve ancora con un gran destro a 6’ e 15” dalla sirena, per il 3 a 1 Waterpolo. A questo punto inizia un botta e risposta tra le due squadre fino al 4 a 4, con soluzioni alla distanza della Cesport che vanno a segno, per il pareggio a 2’ e 57”. La Waterpolo perde le misure dell’avversario, che ne approfitta andando ancora in rete in controfuga a 2’ 24”, dopo una palla persa in attacco dei ragazzi di Risola. Non basta. Cesprot va sul più due a 1’ e 39”, grazie a un rigore messo a segno da Ruocco. Risola chiede il time out per riordinare le idee ai suoi e ottiene riposte immediate. Di Pasquale colpisce la traversa in posizione di centroboa a 1’ e 10” e a 38” dalla sirena Paolo Chieco chiude al meglio una rapida azione di contrattacco delle calottine biancorosse, che permette di accorciare le distanze. Nei 30” finali, la Waterpolo ha anche la possibilità di pareggiare, ma non sfrutta una superiorità numerica. Si va al cambio campo con Cesport avanti per 6 a 5.

Terzo tempo. Nei primi minuti si prosegue sulla falsa riga della frazione precedente, finché non è ancora Provenzale a fare la differenza. Riceve palla da Tramacera, se ne va in velocità, guadagna un’espulsione e segna il gol del pareggio a 5’ e 58”. Poco dopo è Padolocchia a sbagliare il gol del vantaggio, a tu per tu con Lanzella. Si susseguono errori in attacco da una parte e l’altra, compreso il rigore, ancora per la Cesport, parato da Tramacera su Aiello. A questo punto la partita sembra pendere dalla parte della Waterpolo che, con Santamato in controfuga e Scamarcio, con un missile dalla distanza allo scadere dei 30”, si riporta sul più due (8 a 6). Ma nell’ultimo minuto, in meno di 20”, i ragazzi di Risola perdono ancora palla e bussola, concedendo agli avversari la rimonta, che si concretizza a 32”dalla sirena per mano dell’esperto numero 10, Femiano.

Quarto tempo.
Santamato vince per la prima volta lo sprint iniziale per il possesso palla, ma alla prima azione disponibile è ancora Cesport ad andare in rete con Porro, che sfrutta con un pallonetto l’uscita di Taramacera. Passa un minuto e un’altra bomba dalla distanza di Sacamarcio, fotocopia della precedente, ristabilisce la parità. A 4’ e 36” dal termine, la Waterpolo ha l’uomo in più e sfrutta la situazione con Chieco, per il pesantissimo 10 a 9, che diventa 11 a 9 a 3’ e 14”, con una magistrale palombella dalla distanza di Santamato. Lo Stadio del Nuoto diventa una bolgia infernale, come i ragazzi di casa volevano. Tramacera compie due prodezze consecutive per difendere il vantaggio e Di Pasquale completa l’opera a 1’ e 47” dal termine: rimane in avanti solo, attende lo sviluppo dell’azione di attacco della Cesport, che s’infrange sulla traversa, e, servito tutto solo dai compagni, non sbaglia a tu per tu con Lanzetta. A questo punto è fatta. L’urlo di liberazione della panchina e dello staff Waterpolo, assieme al pubblico, rimbomba nell’impianto barese. Il gol nel finale della Cesport vale solo per i tabellini. la Waterpolo vince e si porta a un solo passo dalla A2.

Waterpolo Bari – Cesport Napoli 12-10 (2-0, 3-6, 3-2, 4-2)
Sabato 4 giugno
ore 17 Stadio del Nuoto di Bari

Arbitri : Navarra e Lombardo

Waterpolo Bari: Tramacera, Conte, Carbone, Scamarcio (2), Provenzale (3), Chieco (3), Padolecchia (1), Santamato (2), Di Pasquale (1), Di Cosola, Carnevale, Palmisano, Martiradonna. Allenatore: Antonello Risola

Apertura corsi di nuoto bimestrali Giugno-Luglio 2016

Il calendario delle attività dello Stadio del Nuoto si aggiorna con i nuovi corsi bimestrali di nuoto!

Il nuovo bimestre di nuoto (giugno e luglio) a soli 99 euro è dedicato a tutti, dai più piccoli agli adulti che vogliono mantenersi in forma in vista della stagione estiva.

 

Apertura iscrizioni: 23 maggio 2016.

Inizio corsi: 6 giugno 2016.

 

CORSO Costo (frequenza: 2 VOLTE A SETTIMANA)
Corso di nuoto bimestrale
(giugno-luglio 2016)
99 euro

Per informazioni ed iscrizioni, ti aspettiamo in via di Maratona, 3 a Bari.
Chiamaci al numero 080/5346509 oppure clicca qui.

 

Vi piacerebbe trascorrere un’estate di benessere fisico e relax senza uscire dalla città? Scoprite i vantaggi dell’estate allo Stadio del Nuoto di Bari!

scuola di nuoto bari

L’ESTATE 2016 È ALLO STADIO DEL NUOTO DI BARI! 

L’estate 2016 sta arrivando allo Stadio del Nuoto di Bari. Tutto il relax, il divertimento e il Sole della bella stagione saranno finalmente a portata di mano. Nell’area esterna della nostra struttura, dotata di tutti i comfort, potrai dedicarti al nuoto libero, alla lettura di un bel libro sul lettino o semplicemente al piacere di stare in compagnia sotto l’ombrellone.

Orari apertura: lun-ven ore 10-18 | sab-dom ore 10-19

Listino estate SDN

E per i più piccoli c’è il primo Campus Estivo in Lingua Inglese: una nuova e divertente stagione di sport, didattica e laboratori dedicata ai bambini; il loro svago diventa il tuo tempo libero!

Per chiederci tutte le informazioni o per iscriverti all’estate dello Stadio del Nuoto di Bari, contattaci subito oppure compila il modulo e ti richiameremo al più presto. Ti aspettiamo in costume!

Novità: i nuovi corsi su misura dello Stadio del Nuoto

Il Nuoto è più efficace se praticato in base alle esigenze. Allenati come consigliano gli esperti e risparmia con i nuovi corsi bimestrali e quadrimestrali su misura per te.

Apertura iscrizioni: 10 marzo 2016.

 

NOVITÀ Costo frequenza 1 VOLTA A SETTIMANA Costo frequenza 2 VOLTE A SETTIMANA
Corso di nuoto bimestrale
(aprile-maggio 2016)
55 euro 99 euro
IN OMAGGIO per le iscrizioni entro il 31 marzo 2016: 2 lezioni di Fitness in acqua (Water Training, Acquagym o Floatbike a scelta)
Corso di nuoto quadrimestrale
(aprile-luglio 2016)
190 euro
IN OMAGGIO per le iscrizioni entro il 31 marzo 2016: 4 lezioni di Fitness in acqua (Water Training, Acquagym o Floatbike a scelta)
Corso di ambientamento bimestrale per bambini
(aprile-maggio 2016)
99 euro
IN OMAGGIO per le iscrizioni entro il 31 marzo 2016: ricarica per docce e phon

 

Per informazioni ed iscrizioni, ti aspettiamo in via di Maratona, 3 a Bari.
Chiamaci al numero 080/5346509 oppure clicca qui.

Allo Stadio del Nuoto le finali nazionali under 15 di pallanuoto

Campioni si cresce, anche a Bari: da giovedì 30 luglio e fino a domenica 2 agosto la vasca olimpionica scoperta dello Stadio del Nuoto di Bari ospiterà le finali nazionali del campionato maschile under 15.

L’evento è statto presentato oggi, martedì 28 luglio, dall’assessore allo Sport del Comune di Bari, Pietro Petruzzelli, insieme al vicepresidente della Waterpolo Bari (società che gestisce lo Stadio del Nuoto e organizza la manifestazione), Giovanni Tau, nella sala Giunta del Comune di Bari.

L’assegnazione da parte della Federazione italiana nuoto delle finali nazionali under 15 è ampiamente meritata da parte della Waterpolo Bari, che conferma la vocazione ai grandi eventi pallanuotistici dello Stadio del Nuoto. In città arriveranno oltre 200 persone, di cui 120 giovani atleti, accompagnati da tecnici e famiglie, delle migliori otto formazioni italiane di categoria (Spazio RN Camogli, CC Napoli, CN Posillipo, Blue Team, Zero9, RN Florentia, Carpisa Yamamay Acquachiara e SC Quinto), per contendersi lo scudetto under 15. Tutti avranno l’opportunità di conoscere, oltre allo spettacolo delle gare, le bellezze di Bari. “Lo Sport è una delle variabili fondamentali per rendere una città attrattiva – ha ricordato l’assessore Petruzzelli – e come amministrazione comunale noi abbiamo immaginato di ridare smalto e forza all’intera porzione di città dove sorge lo Stadio del Nuoto, compresa tra il faro di San Girolamo e il lungomare Starita, per farla diventare il polo dello sport biancorosso. Sullo Stadio del Nuoto stiamo investendo risorse economiche e idee, in stretta collaborazione con la società che ha in carico la gestione. E l’attenzione della Federazione italiana nuoto nei confronti del nostro impianto comunale, che negli ultimi anni ha ospitato il Settebello per i match di World League e nei mesi scorsi il Trofeo delle Regioni e il ritiro della nazionale universitaria, è il segno dell’ottimo lavoro svolto dalla Waterpolo e della nuova centralità assunta da Bari per una disciplina, come la pallanuoto, bella e capace di regalare grandi emozioni”.

Le otto squadre saranno divise in due gironi all’italiana. Per i vivai delle formazioni pallanuotistiche pugliesi, in fase di crescita dal punto di vista tecnico e atletico, sarà un’ottima opportunità per conoscere da vicino i segreti di società di antica tradizione pallanuotistica. “La finale under 15 è la più importante nel panorama giovanile della pallanuoto italiana – ha ricordato Giovanni Tau, vicepresidente della Waterpolo Bari – perché permette di misurare la crescita dei vivai in un momento di cambiamento fisico-tattico degli atleti, particolarmente seguito da tutti i tecnici. Sarà uno spettacolo bellissimo e ce la metteremo tutta per ricambiare la fiducia data dalla Federazione allo Stadio del Nuoto di Bari. Il nostro obiettivo di diventare un punto di riferimento stabile per l’organizzazione di grandi eventi nazionali e internazionali legati alla pallanuoto e alle altre discipline natatorie”.

A ribadire il grande potenziale di una città come Bari nell’ambito pallanuotistico ci hanno pensato due giovani promesse della disciplina, Nicola Cuccovillo, 21 anni, e Rossella Rogondino, 18 anni, entrambi nati e cresciuti agonisticamente a Bari, ma oggi atleti in serie A1, rispettivamente con la Roma Vis Nova e la Rari Nantes Bogliasco. Per Cuccovillo i più accreditati alla vittoria dello scudetto sono gli under 15 del Posillipo, mentre secondo Rogondino qualche sorpresa potrebbe arrivare dalla Rari Nantes Florentia.

IL PROGRAMMA

Due squadre liguri, tre napoletane, una romana, una siciliana e una fiorentina: sono le migliori formazioni di pallanuoto under 15 d’Italia e saranno presentate ufficialmente allo Stadio del Nuoto, giovedì 30 luglio alle 19.00. Venerdì 31 luglio, in chiusura della seconda giornata, alle 21.00, nella vasca olimpica dello Stadio del Nuoto ci sarà l’esibizione delle syncronette, la squadra di nuoto sincronizzato Waterpolo Bari.

Il match che assegnerà lo scudetto è in programma, invece, domenica 2 agosto alle 12.30. Lo spettacolo delle finali nazionali under 15 allo Stadio del Nuoto di Bari è gratuito e, soprattutto, garantito.

I GIRONI

Girone 1 Spazio RN Camogli, CC Napoli, CN Posillipo, Blue Team

Girone 2 Zero9, RN Florentia, Carpisa Yamamay Acquachiara, SC Quinto

CALENDARIO

giovedì 30 luglio

17:00 Spazio RN Camogli – CC Napoli

18:00 CN Posillipo – Blu Team

19:30 Zero9 – RN Florentia

20:30 Carpisa Yamamay Acquachiara – SC Quinto

venerdì 31 luglio

09:00 Blu Team – Spazio RN Camogli

10:00 CC Napoli – CN Posillipo

11:00 SC Quinto – Zero9

12:00 RN Florentia – Carpisa Yamamay Acquachiara

17:00 Blu Team – CC Napoli

18:00 CN Posillipo – Spazio RN Camogli

19:00 SC Quinto – RN Florentia

20:00 Carpisa Yamamay Acquachiara – Zero9

 

sabato 1 agosto

09:00 QF1 2^ Girone 1 – 3^ Girone 2

10:00 QF2 2^ Girone 2 – 3^ Girone 1

11:00 QF3 1^ Girone 2 – 4^ Girone 1

12:00 QF4 1^ Girone 1 – 4^ Girone 2

17:00 SF1 Perdente QF1 – Perdente QF3

18:00 SF2 Perdente QF2 – Perdente QF4

19:00 SF3 Vincente QF3 –Vincente QF1

20:00 SF4 Vincente QF4 – Vincente QF2

domenica 2 agosto

09:30 7°/8° Perdente SF1- Perdente SF2

10:30 5°/6° Vincente SF1 – Vincente SF2

11:30 3°/4° Perdente SF3 – Perdente SF4

12:30 1°/2° Vincente SF3 – Vincente SF4

scuola di nuoto per bambini bari

Bimbi in vasca, consigli di lungimiranza acquatica

Perché devo portare mia/o figlia/o in piscina? Vuole fare danza, calcio, basket, pallavolo e del nuoto non ne vuole sapere. Quante volte queste parole sono rimbombate nella mia testa tra bollicine e tavolette, con protagonisti bambini d’età diverse, tra i 5 e gli 8 anni: tante, forse mai troppe. Una risposta valida al quesito genitoriale non c’è, perché, giusto per citare una delle tante variabili di situazione, ogni età ed ogni sesso ha bisogno di un approccio differenziato. Una soluzione di base al quesito invece esiste. Iscrivere vostro figlio in piscina: scommettere sulla capacità dei propri figli di capire che quello che noi genitori facciamo per loro è una cosa giusta, utile. Provare, senza mai dubitare nelle capacità dei bambini di adattarsi ad una situazione nuova: sanno essere molto più in gamba di noi adulti quando vengono messi alla prova.
Spesso dietro questa domanda c’è anche l’insicurezza dei genitori, la paura che il proprio figlio non sia all’altezza di una nuova sfida, che non venga curato e coccolato come avviene a casa. Non è così: la scuola nuoto di una piscina rende tutti uguali, in vasca non esiste quello alto e quello basso, è un luogo molto più democratico del resto del Paese reale. L’agonismo arriva dopo: prima si insegnano le basi, per cavarsela dentro e fuori dall’acqua (nello spogliatoio, per esempio, ‘Palestra’ di autonomia e di ordine personale). Il talento viene fuori nel medio periodo ma a volte all’improvviso, e lì si apre un capitolo, stupendo e ricchissimo (di sacrifici), impossibile da descrivere in poche righe.
Se vostro figlio percepisce la vostra insicurezza nell’iscrizione alla scuola nuoto è finita: se invece, accompagnate vostro figlio in piscina con il sorriso sulle labbra, nonostante le difficoltà del quotidiano, e sempre consapevoli del benessere a lungo e ampio raggio che solo il nuoto può dare ai bambini, della professionalità delle persone ai quali li affidate, vedrete che pian piano le richieste di altri sport diventeranno meno pressanti…e alla fine del corso vi chiederà di iscriversi…in piscina naturalmente.

(Scritto da Antonella Ardito – Istruttrice di Nuoto e Acquagym)

Lo Stadio del Nuoto torna online.

L’attesa è finita, è online il nuovo sito di Stadio del Nuoto.
Una piattaforma completa nell’ambito dell’informazione sulle discipline acquatiche, ricco di notizie, aggiornamenti, fresco come una nuotata e puntuale come un allenamento.
Ogni disciplina è presentata nel dettaglio, ogni servizio va incontro alle esigenze del cliente. Le pagine di questo spazio multimediale sono state studiate per fornire agli utenti tutte le informazioni di cui hanno bisogno.
Intuitivo, veloce, interattivo, perfetto per chi sceglie la qualità nella vita come nello sport.
Dopo aver consultato il sito, non vi resta che passare a trovarci e vivere la nostra struttura, innovativa e facile da raggiungere, per praticare uno sport completo, rilassarvi e ricaricarvi di nuova energia.
Un team di istruttori professionisti vi guiderà al miglioramento e vi fornirà suggerimenti preziosi per ogni attività scelta.
Le iscrizioni sono aperte, le piscine sono online.

Un impianto di livello internazionale. Una società nuova, appassionata e pronta a crescere.

Uno staff tecnico preparato e un gruppo di giocatori pronti a dare battaglia in giro per l’Italia. La Waterpolo Bari affronta una delle stagioni più esaltanti della sua breve ma già significativa storia, all’interno della pallanuoto nazionale.
Un club che conta più che su una piscina, su uno Stadio del Nuoto. È il nome della grande struttura nata in occasione dei Giochi del Mediterraneo del ’97, organizzati in Puglia, che tutta l’organizzazione avrà in gestione per i prossimi dieci anni, tra vasche coperte, scoperte e palestra. Un impegno gravoso e gratificante allo stesso tempo, per la società presieduta da Emanuele Merlini (ex giocatore di livello), che vede impegnate giornalmente decine di persone ad assicurare corsi e attività, con il coinvolgimento di tutte le età.
Non solo pallanuoto agonistica, ma anche giovanile e ancora nuoto e nuoto sincronizzato. Ciò avviene grazie all’apporto di soci pronti a investire le proprie risorse, spinti soprattutto dalla passione.
I ragazzi della Waterpolo Bari, impegnati nel Girone 3 della serie B nazionale, sotto la guida dell’ex giocatore, Fabio Valenti, sono il fiore all’occhiello di un grande movimento di base e di preparazione all’agonismo, che cresce alle loro spalle. Loro giocano soprattutto per amore di questo sport. È per la bellezza della pallanuoto che quotidianamente dividono il loro tempo tra studio, lavoro e piscina. Rappresentano l’esempio per le nuove generazioni, pronte a seguire la loro scia in acqua e le loro giocate sugli spalti il sabato pomeriggio, giorno delle partite di campionato, tifando con la loro energia. I risultati dei sacrifici, della disciplina e degli allenamenti, sono sotto gli occhi di tutti.
La Waterpolo Bari, squadra che si potrebbe definire autarchica, formata da giocatori per lo più baresi e cresciuti agonisticamente in società della città, è in lotta per le prime posizioni di classifica e per disputare i play off promozione. Ma al di là dei risultati sul campo e delle classifiche, ciò che rende orgogliosi i propri dirigenti, è essere riusciti a creare un gruppo unito e a far ripartire un gioco capace di far divertire e arricchire di cultura sportiva l’intero territorio.

(Scritto da Gino Martina – Addetto Stampa Waterpolo Bari)