Forza, calma e determinazione: la capolista Waterpolo Bari sbanca il fortino della Zero9 Roma

“Questa partita ci dirà chi siamo” aveva dichiarato alla vigila l’allenatore della Waterpolo Bari, Antonello Risola. E la vittoria per 7 a 5 nella difficilissima vasca romana dello Zero9 Stadium del Torrino, conferma le ambizioni play off delle calottine biancorosse. Una bella impresa, un segnale preciso mandato a tutte le concorrenti del campionato: chi vuole approdare agli spareggi promozione dovrà vedersela con capitan Di Pasquale e compagni, che colgono la quarta vittoria di fila e proseguono il loro cammino a punteggio pieno, nel Girone 3 della serie B di pallanuoto. Una prestazione di alto livello, dove la concentrazione e la tranquillità nel sapere di potersi fidare dei propri mezzi e del proprio gioco hanno fatto la differenza. Ottima tutta la difesa biancorossa, che ha saputo fare da scudo a un attento Tramacera, roteando e resistendo alle temperature bollenti dell’acqua in vasca e a quella del pubblico sugli spalti, oltre ai colpi, duri degli avversari. “Prestazione mentale da 10 e lode – racconta a fine gara Risola -. Siamo riusciti a mantenere calma e tranquillità fino alla fine. È stata una partita dura, con colpi ai limiti del regolamento. Siamo stati bravi a finire tutti la partita senza espulsioni definitive”. I complimenti di Risola arrivano anche per il gioco espresso dai suoi. “Con pazienza siamo riusciti a far gol e andare sul 6 a 2 a 7 minuti dal termine – racconta -. Sapevamo che loro crescono tra il terzo e il quarto tempo, infatti nuotavano tantissimo, avevano tanta forza nelle braccia, ma siamo stati abili a gestire la partita, nonostante un arbitro non all’altezza, che ha perso di mano la partita fin dall’inizio. I 40 gradi della piscina e la bolgia infernale dei tifosi avversari, hanno reso tutto più complicato. Questo – conclude – sarà un campo difficile per tutti”. Una bolgia dalla quale è emersa la forza e la tecnica dei ragazzi della Waterpolo, che hanno saputo andare a segno nei moneti giusti, realizzando proprio nella seconda metà della gara il break decisivo, in una partita con tanto nuoto e difese in grande giornata. “Siamo un gruppo compatto, eccellente, sia durante gli allenamenti – aggiunge Risola – che durante le partite. Sappiamo che possiamo raggiungere i play off e la tranquillità vista oggi lo dimostra. Non siamo mai usciti dal gioco, abbiamo macinato la nostra pallanuoto, quella che ci permette prima o poi di uscire dai momenti difficili. La vittoria – spiega Risola – è stata dei ragazzi, io c’entro poco”.

 

Cronaca

Nei primi due quarti va in scena una partita tiratissima, con continui capovolgimenti di fronte, tanto nuoto e poche espulsioni. Ne viene fuori un risultato in equilibrio con solo due reti per parte. Apre la serie Roberto Santamato, per la Waterpolo Bari, ma Zero9 trova la parità con Tovali. Nel secondo quarto, sempre combattuto, i capitolini riescono a passare in vantaggio a 4′ e 36” dal suono della sirena con Cristiano. È l’unica volta che accade, perché da quel momento in poi emerge la forza e la classe dei ragazzi di Risola, che pareggiano con Di Pasquale a 36” dal termine. Nel terzo tempo i biancorossi scappano. Scamarcio fa 3 a 2 a 6′ e 33” e ancora Di Pasquale porta il parziale, a 4′ e 4” dal termine, sul 4 a 2. E’ il break decisivo. Perché proprio quando ci si aspettava la progressione della squadra capitolina, è venuta fuori la Waterpolo, che ha colpito con grande freddezza nei momenti giusti. Nell’ultima frazione di gioco, infatti, Palmisano sigla il 5 a 2, alla prima azione biancorossa. Chieco fa 6 a 2 a 6′ 19”. Zero9 non ci sta e tenta la rimonta, arrivando sul 4 a 6, a 4′ e 33”. Ma anche in questi minuti concitati, le calottine baresi hanno saputo mantenere la calma e colpire definitivamente a 1′ e 48” dal suono finale della sirena, con Enrico Provenzale. Il gol di Raffaelli a 18” dalla fine vale solo per le statistiche. La Waterpolo Bari vince ancora e si candida per un posto nei play off promozione.

Zero9 Roma – Wateropolo Bari 5-7 (1-1, 1-1, 0-2, 3-3)

Arbitro: Cafiero

Waterpolo Bari: Tramacera, Conte, Carbone, Scamarcio (1), Provenzale (1), Chieco (1), Padolecchia, Santamato (1), Di Pasquale (2), Di Cosola, Carnevale, Palmisano (1), Martiradonna. Allenatore: Antonello Risola