Grinta e sorrisi: in vasca gli Under 13 regionali di pallanuoto

Giovani. Anzi, giovanissimi. Sono i talenti di Puglia che scenderanno in vasca nella mattinata di domani (domenica 8 novembre, inizio ore 9.30) per la fase eliminatoria del torneo regionale Under 13 di pallanuoto. Allo Stadio del Nuoto arriva la carica degli oltre 100 piccoli atleti appartenenti alle società di Terra di Bari, divisi in due gironi. L’impianto di livello internazionale farà da cornice alle sfide tra gioco e competizione delle nuove leve della pallanuoto made in Puglia. L’obiettivo numero uno è: divertirsi. Ma le vittorie conteranno, perché le prime tre di ogni girone (a Taranto si disputeranno gli incontri delle società della zona Sud della regione) parteciperanno a una sorta di serie A pugliese, per questa stagione. Tra le squadre in acqua anche quella composta dal nuovo gruppo della Payton, legata pallanuotisticamente alla Waterpolo Bari, società che gestisce l’impianto dello Stadio del Nuoto. Un gruppo plasmato da due mesi (la preparazione è iniziata a settembre) da Roberto Bucci, impegnato nel girone 1 con: Nuoto Castellana, Otré Noci e Gp Modugno. Il girone 2 è invece composto da: Bio Sport Conversano, Sport Club, Sport Project e Flipper. Le partite si giocheranno nella vasca grande, da 35 metri, che sarà divisa in due

campi. Le partite che si disputeranno dalle 9.30 alle 12.00. I tredici piccoli talenti della Payton proveranno a divertirsi e, magari, vincere. “Il gioco in questa fase di crescita – spiega Bucci – è fondamentale. La pallanuoto under 13 è tendenzialmente ludica, ma attraverso il gioco si inizia a impostare una pallanuoto più seria, quella che si assapora nella categoria under 15. L’idea è quella di impostare i bambini a livello educativo, insegnando la disciplina, il rispetto degli orari, la capacità e la bellezza di stare insieme e fare gruppo. Attraverso la parte formativa e ludica si cerca di impartire qualche concetto di pallanuoto in più, che aiuta il bambino a crescere dal punto di vista sportivo”. Sulla sua squadra Bucci aggiunge: “È un gruppo formato da elementi nuovi. Solo tre erano già con me lo scorso anno, ma in due mesi di lavoro è nata una bella unione. Con loro si può lavorare molto bene e intravedo giovani promesse che potrebbero in futuro arrivare alla prima squadra. Del resto – conclude Bucci – l’obiettivo come società è questo. Creare un bacino di giovani atleti da formare e far crescere agonisticamente per arrivare alla prima squadra”. Un bacino che quest’anno ha conosciuto un boom di nuovi aspiranti pallanuotisti allo Stadio del Nuoto (più 18,50 %), che ha premiato il lavoro dei tecnici e degli organizzatori Waterpolo. L’ingresso per assistere al torneo preliminare Under 13 è, come sempre, gratuito.