Il Lungomare di Bari diventa un grande campo acquatico col Beach Waterpolo

Il lungomare come un grande teatro per le discipline acquatiche. Domenica 20 settembre, a partire dalle 16.30, nelle acque antistanti la rotonda di Piazza Diaz, andrà in scena Beach Waterpolo Bari, una grande festa, con lo spettacolo della pallanuoto, della canoa polo e del Sup, lo stand up paddling, lo sport in cui si cavalca il mare a bordo di una tavola da surf, in piedi e sospinti dai colpi di pagaia. A esibirsi saranno le società dello Stadio del Nuoto di Bari, che organizzano l’evento assieme al Comune di Bari, in particolare con l’assessore allo Sport, Pietro Petruzzelli, e grazie al lavoro di coordinamento di Vitangelo Spizzico, istruttore tuttofare dello Stadio del Nuoto. In acqua si tufferanno per primi i ragazzi della Waterpolo, che daranno saggio delle proprie capacità tecniche e della loro forza, durante un match dimostrativo sulla bellezza della pallanuoto nel mare in città. Così come i ragazzi della Marton Canoa Club Bari, che dalle 17.30 daranno vita a una partita tra pagaie, sterzate in acqua e canestri. Dalla spiaggia di Pane e Pomodoro, poi, partiranno una decina di atleti del School Tours Wellness, con il loro Sup, lo sport del momento, pronto a sbalordire gli spettatori lungo la camminata in riva al mare di Bari. A vigilare sulla manifestazione ci saranno, per la prima volta, i cani di salvamento dell’associazione “Dei dell’Acqua”. Lo spettacolo, ovviamente, è aperto a tutti. Basterà fare una passeggiata per il lungomare e godere, sotto il cielo azzurro di fine estate, della bellezza di questi sport. “Abbiamo pensato di portare alcune delle discipline più spettacolari – spiega Emanuele Merlini, presidente della Waterpolo Bari, società che gestisce lo Stadio del Nuoto –, praticate nel nostro impianto, in città. È una buona occasione per far conoscere a una platea larga il lavoro dei nostri atleti, dei nostri istruttori e le attività aperte a tutti, offerte nella grande struttura di proprietà comunale”.