La Waterpolo Bari batte allo Stadio del Nuoto Cc 7 Scogli Siracusa

Vittoria, larga, quinto posto in solitario e giro di boa a 20 punti. La Waterpolo Bari batte 22 a 5 allo Stadio del Nuoto la rimaneggiata CC 7 Scogli Siracusa nell’undicesima giornata del girone Sud di serie A2 di pallanuoto e si conferma quinta forza del campionato al suo esordio nel torneo. Partita senza storia davanti al numerosissimo pubblico biancorosso, che ha goduto dei gol in successione, salvo i portieri Tramacera e Orsi, dell’intero collettivo a disposizione di Antonello Risola. In rete tutti, anche il classe ’99 Leonardo Valentini, chiamato a sostituire l’infortunato De Bellis, autore di una doppietta, che ha fatto riesplodere in un boato l’impianto Waterpolo, dopo la sequela dei gol realizzati alle spalle dell’incolpevole Pipicelli Cozzolino, estremo difensore dei siciliani. Troppa la differenza tra le due compagini in acqua. Nonostante l’arrivo in settimana di Platania in panchina, 7 Scogli, ultima in classifica con un solo punto, assieme alla Roma Arvalia, è arrivata in Terra di Bari in un momento di crisi acuta, con solo dieci tesserati, dopo l’abbandono, tra gli altri, dello straniero Baker. «Era importante conquistare questi tre punti – spiega a fine gara il capitano delle calottine biancorosse, Daniele Di Pasquale – al termine di una partita nella quale non abbiamo lasciato spazio ad alcun calo di concentrazione. Completare il girone di andata a quota 20 punti è davvero un gran bel traguardo, le vittorie portano buon umore all’interno dello spogliatoio, ci si allena con più carica e il gruppo si cementifica ulteriormente. L’obiettivo rimane quello di raggiungere il prima possibile la salvezza aritmetica, per poi vedere dove possiamo arrivare. I play off sono difficilmente alla nostra portata, ma sarà comunque importante continuare a crescere ed esprimere un bel gioco». Il prossimo turno, la prima giornata di ritorno, vedrà i ragazzi allenati da Risola affrontare, ancora allo Stadio del Nuoto, il forte Telimar Palermo, battuto in terra di Sicilia alla prima di campionato, ma in un momento più che positivo, dopo la vittoria di oggi sul campo di Latina, che lo proietta a cinque punti dai biancorossi.

Cronaca

 

Primo tempo. Risola, alla vigilia, ha chiesto ai suoi ragazzi concentrazione, nuoto e attenzione. E il sette biancorosso risponde con un inizio di partita che lascia pochi dubbi sull’andamento generale dell’incontro. Dopo 50”, infatti, da posizione centrale, Di Pasquale supera per la prima volta l’estremo difensore siciliano. Gli ospiti provano a contenere la foga Waterpolo, ma ci riescono solo per un minuto e mezzo. Poi, vanno a segno, in sequenza, fino 3’ e 12” dalla sirena, Provenzale, Santamato, Padolecchia e ancora Provenzale.  Solo l’azione del gol di Padolecchia scaturisce da situazione da uomo in più. Perfetto l’impatto del collettivo biancorosso, sia in difesa che in attacco, bravo a imporre subito un solco tra sé e gli avversari. È un 5 a 0 in meno di cinque minuti che rappresenta una batosta per i ragazzi allenati da Platania. La squadra siracusana riesce a sfruttare l’uomo in più con Polifemo a 2’ e 30” dal termine, ma la distanza è ristabilita da Santamato, a 17” dalla fine della frazione.

 

Secondo tempo. La Waterpolo riparte ancora forte. E conquista possesso e un rigore dopo 1’ e 9” di gioco. A realizzarlo è Enrico Provenzale. Poco dopo un minuto, bella azione manovrata dei biancorossi con l’uomo in più, Santamato finta il tiro a rete ma preferisce appoggiare a Nosovic, che non sbaglia il gol dell’8 a 1. Gli ospiti accusano il colpo e la Waterpolo imperversa. Vanno a segno ancora Patti, due volte Gregorio e, infine, Scamarcio, ancora su azione da uomo in più, nell’ultimo secondo della frazione. Un parziale di 6 a 0, che fa segnare sul tabellone un 12 a 1, eloquente riguardo le forze in acqua.

Terzo tempo. La Waterpolo sembra non volersi fermare. Conquista ancora il possesso, attacca e va a segno con Nosovic, sul filo dei 30”, per il 13 a 1. A 1’ e 13” arriva il gol di Santamato, con un gran tiro dalla distanza, per il 14 a 1. Il monologo biancorosso è spezzato dalla bella rete di Bernaudo per i siciliani, al termine di una pregevole azione in velocità. Ma a 4’ e 32” dalla sirena, un altro bolide di Santamato ristabilisce il più 13 Waterpolo. Il festival dei gol prosegue con botta risposta tra le due squadre, con Risola che dà più spazio a Orsi, in porta al posto di Tramacera, e al giovane Valentini. Un’altra azione, questa volta manovrata, dei siciliani, porta ancora alla realizzazione di Bernaudo. Ma a 3’ e 30” dalla sirena, arriva il turno di Alessandro Sassanelli, che realizza il 16esimo gol di giornata per la Waterpolo, con un bel destro dalla distanza. Il botta e risposta vede, a 2′ 42” dal termine, andare in rete Giacoppo, per 7 Scogli. Ma il finale è ancora tutto Waterpolo, con la rete caparbia di Padolecchia e il rigore, a 18” dalla fine del tempo, lasciato nelle mani di Valentini e realizzato dall’esordiente con la calottina numero 11, bravo a spiazzare Pipicelli Cozzolino e a far esplodere in un boato lo Stadio del Nuoto, un po’ assuefatto dall’andazzo della partita. Sul fil della sirena, però, arriva il quinto gol di giornata dei siciliani, bravi a sfruttare l’uomo in più, ancora col loro numero 7, Enrico Giacoppo.

Quarto tempo. Sul 18 a 5 c’è poco da chiedere all’incontro. I ritmi si abbassano, le squadre provano schemi e non forzano, Il merito della Waterpolo, però, è quello di continuare a onorare la partita e cercare la via della rete, trovata in quattro occasioni, col rigore di Provenzale, trasformato dopo appena 20” di gioco, e con le conclusioni vincenti ancora di Valentini, dello stesso Provenzale e di Palmisano, cercato dai compagni, perché l’unico a non essere andato a rete, che completa la goleada.

Undicesima giornata serie A2 (girone Sud)

Stadio del Nuoto di Bari, sabato 25 febbraio 2017, ore 15.00

Waterpolo Bari – 7 Scogli 22 – 5 (6-1, 6-0,6-4, 4-0)

Arbitri: Cataldi e Luciani

Spettatori 300. Orsi (BA) ha parato un rigore a Polifemo (7S) nel quarto tempo. Superiorità numeriche Waterpolo Bari 6/10 + 3 rigori, CC 7 Scogli 3/4. Uscito per limite di falli Iemmolo (7S) al quarto tempo.

Waterpolo Bari: Tramacera, Gregorio (2), Sassanelli (1), Scamarcio (1), Provenzale (5), Nosovic (2), Padolecchia (2), Santamato (3), Di Pasquale (2), Palmisano (1), Valentini (2), Patti (1), Orsi. All.: Antonello Risola