La Waterpolo Bari vince anche all’esordio casalingo contro Frosinone

Da squadra consapevole dei propri mezzi. Forte delle proprie certezze. Sicura di poter fare bene. È maturata così la vittoria, netta, mai in discussione, della Waterpolo Bari contro la diretta concorrente per la salvezza Rari Nantes Frosinone, nella seconda giornata del girone Sud della serie A2 di pallanuoto. Un 17 a 8 che lascia pochi dubbi sulla superiorità espressa nella vasca   dello Stadio del Nuoto, dove i ragazzi allenati da Antonello Risola, reduci dal roboante 8 a 4 di Palermo, hanno interpretato al meglio il loro esordio casalingo in serie A. Difesa attenta con Padolecchia, Sassanelli e Tramacera a chiudere senza troppi affanni i migliori dei laziali e colpi d’alta scuola in attacco, con Provenzale, Santamato, Patti, Di Pasquale e Gregorio, hanno permesso alle calottine biancorosse di dilagare e deliziare gli oltre 400 spettatori, che hanno assiepato le tribune dell’impianto di via Maratona.Un’altra ottima prova che lascia ben sperare per le sorti del primo campionato di A2 della società biancorossa, impegnata sabato prossimo nella difficile trasferta di Civitavecchia.

 Cronaca

Primo tempo –  La Waterpolo conquista subito palla prima che i giudici fermino il gioco per il minuto di   raccoglimento per la morte di Alessandro Bianchi, giovane tecnico del Campus Roma Pallanuoto. Dopo    una fase di studio è Frosinone a sbloccare il risultato. Gli arbitri, a 5’ 35” dal termine, decidono per un     rigore in favore dei laziali che realizzano con Onida. Ma necessitano solo venti secondi alla Waterpolo per pareggiare i conti. Azione insistita, scarico sulla destra per Enrico Provenzale, che da posizione          defilata, in diagonale, batte Vespa. A 4’e 35” dal termine è Federico Patti a firmare il sorpasso Waterpolo, insaccando al volo un suggerimento di Sassanelli. L’azione si ripete a 2’ e 30” e le calottine biancorosse volano sul più tre nel tripudio dello Stadio del Nuoto. Frosinone tenta di reagire, ma i suoi   attacchi sono puntualmente fermati dalle attente marcature della squadra di Risola, che trova sullo         scadere il 4 a 1, ancora con Provenzale e ancora dalla destra in diagonale.  Al primo suono della sirena     l’impressione è che la Waterpolo comandi gioco e partita, contro una squadra esperta, di categoria. Il pubblico, per questo, strabuzza gli occhi davanti alla sua matricola che veste da grande squadra.

Secondo tempo La Waterpolo conquista ancora palla ma non sfrutta la superiorità numerica.                 Frosinone prova a reagire, ma Tramacera e compagni di reparto lasciano agli ospiti solo tiri difficili. Così, a 6’ e 21”, è Santamato a far scorrere il tabellone, con un gran tiro dalla distanza, di destro, allo scadere dei trenta secondi. Passa un minuto e Andrea Carnevali sfrutta la superiorità numerica per i suoi, portando gli ospiti a meno tre. Parte un breve botta e risposta tra le due squadre, che vede comunque   prevalere la squadra di Risola. A 4′ 37″ ancora Roberto Santamato, con un missile dalla distanza, insacca sotto la traversa difesa da Vespa. Passano meno di venti secondi e Spielli riporta sul meno tre Frosinone, dopo una grande parata di Tramacera. Ma la Waterpolo gioca con la calma dei forti e ancora con   Provenzale, da posizione angolatissima, fa 7 a 3, a 3’ e 32” dal suono della sirena. Gli ospiti provano a tenere ancora aperta la contesa, a 2’ e 40”, ma trovano ancora un grande Tramacera pronto a opporsi   alla sua destra. La Waterpolo gestisce la palla e, al momento giusto, dilaga. A 1’ e 12” si procura un rigore che Santamato realizza con un tiro angolatissimo che spiazza Vespa. A 8’ dal termine un’azione   magistrale porta allo scarico per Provenzale che, ancora libero sulla destra, non perdona in diagonale e fa 9 a 3, risultato con cui si va al cambio campo.

Terzo tempo – La frazione si apre con lo stesso canovaccio visto fino all’intervallo. La Waterpolo è assoluta padrona del campo e in meno di due minuti affonda due volte in controfuga, prima con Alessandro De Bellis e poi con Marcello De Risi, per l’11 a 3, che sa di sentenza sulla partita. Da quel momento Frosinone molla mentalmente e prova solo a limitare i danni davanti allo strapotere biancorosso. A 3’ 01” dal termine, Sassanelli irrompe in area laziale e segna il 12 a 4. Lo scontro con un avversario fa accendere un piccolo parapiglia, che vede i giudici di gara intervenire ed espellere in maniera definitiva Spielli. Frosinone, con l’orgoglio, accorcia ancora con Onida, dopo un’azione insistita e una prima respinta di Tramacera. Ma De Bellis si esibisce nella classica palombella a 1’ e 45” dalla sirena e fa 13 a 5 per i suoi. Frosinone non ci sta, e con rabbia agonistica, riesce ad andare ancora in rete col  suo numero 8, Scasselati, dopo l’ennesima opposizione all’altezza di Tramacera. La frazione si chiude sul 13 a 6 Waterpolo Bari.

 Quarto tempo – Risola dà spazio tra i pali a Orsi che a 6’10 si oppone come può a un tiro ravvicinato dei laziali. Ma gli ospiti riescono comunque a ribadire in rete, con il numero 10. A 4′ e 20”, azione spettacolare di Provenzale: ruba palla in fase difensiva, va in controfuga, guadagna un’espulsione e serve a Giuseppe Gregorio la palla del 14 a 7. Non passa neanche un     minuto e un’altra formidabile controfuga dei ragazzi di Risola permette a capitan Di Pasquale di     siglare il 15 a 7. La partita si trascina a ritmi più blandi. Frosinone non sfrutta la superiorità numerica in un paio di circostanze, finché Gregorio con un pallonetto fa 16 a 7 Waterpolo Bari, a 1’ e 54”. Passa poco  più di un minuto, e il 12 frusinate, Carnevali, muove il tabellone, con l’8 per gli ospiti. Ma è semprebiancorossa l’ultima marcatura. A 12” dalla sirena finale, in superiorità numerica, Gregorio serve  Di Pasquale e chiude i conti. Il pubblico saluta festante l’ennesima prova di alto livello dei ragazzi di Risola, attesi ora dalla difficilissima trasferta di Civitavecchia, in programma sabato prossimo.

Seconda giornata serie A2 (girone Sud)

Waterpolo Bari – Fly on the water RN Frosinone 17 – 8 (4-1, 5-2, 4-3, 4-2)

Stadio del Nuoto Bari – sabato 3 dicembre ore 14.30

Arbitri: D’Alessio e Pascucci

Waterpolo Bari: Tramacera, Gregorio (2), Sassanelli (1), Scamarcio, Provenzale (4), De Risi (1), Padolecchia, Santamato (3), Di Pasquale (2), Palmisano, De Bellis (2), Patti (2), Orsi. All.: Antonello Risola