Prova d’orgoglio e forza di gruppo: la Waterpolo batte Cesport Napoli

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Con una prova d’orgoglio, come aveva chiesto l’allenatore Antonello Risola alla vigilia, mista a tecnica, concentrazione, difesa impeccabile e spirito di gruppo, la Waterpolo Bari batte allo Stadio del Nuoto 9 a 6 Cesport Napoli nella decima giornata di serie A2 (girone Sud) di pallanuoto. Vittoria voluta, fortemente, e meritata quella di capitan Di Pasquale e compagni che si regalano un pomeriggio da sogno con i tifosi e tre punti pesanti in chiave salvezza. Non era un compito agevole quello di oggi.

La squadra partenopea veniva dall’importante vittoria contro Arechi Salerno e si presentava nella vasca dell’impianto di via Maratona trascinata dall’entusiasmo dettato dal periodo positivo e la forza di elementi come Luigi Di Costanzo, campione per anni nel giro del Settebello azzurro, e il serbo Srdjan Miskovic. Di contro, le calottine biancorosse si presentavano senza Palmisano, con Sassanelli non nelle migliori condizioni (è stato anche espulso nella seconda frazione) e la panchina composta da due under 17, Magrone e Concina, e un over 51, l’inossidabile Danilo De Astis, che ha segnato ancora una presenza in serie A.

“La fase difensiva farà la differenza” aveva pronosticato Risola. E così è stato. Quella dei suoi ragazzi è stata pressoché perfetta. Ha concesso agli avversari solo sei gol e soluzioni forzate alle quali si è opposto il più delle volte un Tramacera da applausi, capace di parare anche un rigore ad Anello al principio della seconda frazione. Ma è tutta la squadra a essersi espressa a grandi livelli e aver messo in atto quanto provato in allenamento durante la settimana, grazie al sapiente lavoro dell’allenatore.

La prima frazione inizia a ritmi bassi, con le squadre che si studiano e faticano a trovare soluzioni vincenti in attacco. Il primo gol lo trova la Waterpolo Bari dopo oltre due minuti e mezzo di gioco grazie a una grande conclusione di Gregorio (tre reti per lui quest’oggi). La reazione della Cesport porta al pareggio di Ruocco dopo poco più di un minuto e al vantaggio di Di Carluccio a 1’ e 35” dal termine della frazione. Qui la partita conosce la prima svolta, con la risposta veemente delle calottine biancorosse che, nel volgere di un minuto hanno ribaltato il risultato grazie a una conclusione d’alta scuola di Santamato e una d’astuzia e mestiere di Provenzale a 19” dalla sirena. Lo stesso Provenzale ha sfiorato la rete del più due all’ultimo secondo.

 

Nella seconda frazione, pronti via, e la Waterpolo al prima assalto si porta sul 4 a 2 grazie alla prima rete di giornata di Padolecchia (anche per lui tripletta). Il secondo momento decisivo la partita lo vive a 6’ e 16” dalla fine del tempo. La Waterpolo intercetta palla nella propria area ed è pronta a ripartire. Ma gli arbitri fischiano un fallo di Sassanelli che protesta ed è espulso in maniera definitiva. È rigore. Alla battuta va Anello ma difronte trova un grande Tramacera che intuisce la traiettoria e difende il più due Waterpolo Bari, che diventa più tre grazie ancora a Gregorio bravo a trovare lo spazio giusto per la conclusione. Il tempo si chiude col secondo rigore e la rete degli ospiti con Femiano.

La terza frazione è forse la più combattuta con i botta e risposta tra le due squadre, nel quale prevale comunque la Waterpolo, brava a sfruttare al meglio le situazioni da uomo in più ancora con Padolecchia, perfetto nel chiudere in tap-in un’azione insistita dei suoi, e conservare il prezioso vantaggio, determinante per il risultato finale.

Nella terza frazione i ragazzi di Risola badano a difendersi e far scorrere il tempo fino alla vittoria finale.

“Sapevamo che non per facile – ha spiegato a fine partita il presidente della Waterpolo Bari, Emanuele Merlini – ma eravamo convinti di potercela fare. Se pur con tanti sacrifici sappiamo che questo gruppo può dire la sua nel torneo e salvare la categoria”.

La Waterpolo sale a quota nove in classifica e sabato affronterà un altro scontro diretto, in trasferta, contro Pescara.

 

 

Decima giornata serie A2 (girone Sud)

Stadio del Nuoto di Bari, sabato 17 febbraio 2018, ore 15

Waterpolo Bari – Cesport Napoli 9 – 6 (3-2,3-1, 2-2, 1-1)

Waterpolo Bari: Tramacera, De Luce, Sassanelli, Scamarcio (1), Provenzale (1), Gregorio (3), Padolecchia (3), Santamato (1), Di Pasquale, Magrone, De Astis, Concina, Orsi. All. Antonello Risola

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Decima giornata serie A2 (girone Sud)

Stadio del Nuoto di Bari, sabato 17 febbraio 2018, ore 15

Waterpolo Bari – Cesport Napoli 9 – 6 (3-2,3-1, 2-2, 1-1)

Waterpolo Bari: Tramacera, De Luce, Sassanelli, Scamarcio (1), Provenzale (1), Gregorio (3), Padolecchia (3), Santamato (1), Di