Sconfitta pesante per la Waterpolo Bari a Pescara

È andata male. La Waterpolo Bari non riesce a compiere l’impresa e cede nettamente in casa del Pescara, nella 13esima giornata del Girone 3 della serie B nazionale di pallanuoto. Gli abruzzesi vincono per 11 a 6, controllando il match fin dai primi minuti. I biancoazzurri, favoriti per la promozione ai nastri di partenza del campionato, sono scesi in vasca carichi e concentrati, per non permettere alle calottine biancorosse di scavalcarli in classifica e vendicare la sconfitta dell’andata allo Stadio del Nuoto, dove Di Pasquale e compagni s’imposero 9 a 6. La partita era decisiva per comprendere chi delle due avesse più possibilità di chiudere il torneo al secondo posto e accedere ai play off promozione. Pescara vince, si conferma seconda e allunga a più quattro in classifica sulla Waterpolo, con 31 punti. I ragazzi allenati da Fabio Valenti non riescono ad arginare il furore agonistico della squadra abruzzese, che sfrutta al meglio il turno casalingo dentro il bell’impianto de Le Naiadi, nonostante l’impegno profuso in acqua.

 

Cronaca Sembra partire bene la squadra di Valenti. Alla prima azione la palla finisce tra le mani di Padolecchia che porta in vantaggio le calottine biancorosse. Ma la reazione del Pescara è veemente. Nel giro di tre minuti gli abruzzesi vanno a segno tre volte e chiudono la frazione in vantaggio per 3 a 1.

 

Nel secondo quarto la partita è più vibrante e scivola su un equilibrio spezzato di continuo dai botta e risposta delle due formazioni. Padolecchia e De Bellis riescono a tenere a galla la Watepolo andando a segno una volta a testa. Bello il gol di Padolecchia che approfitta di una ribattuta per alzarsi la palla e concludere rapidamente, insaccando alle spalle del portiere Zicolella. Nei minuti finali, però, emerge ancora la forza e la concentrazione degli abruzzesi che vanno a segno con Sarnicola sottorete e Provenzano dalla lunga distanza. Il tempo termina con Pescara avanti 6 a 3.

 

Nel terzo tempo la partita si combatte più sul nuoto. La palla e l’acqua schizzano nell’impianto pescarese con più frequenza. La Waterpolo prova ad accorciare le distanze e l’occasione arriva col rigore decretato dall’arbitro a 5 minuti dalla sirena. Questa volta Padolecchia non è efficace come in precedenza e sbaglia il tiro libero. È invece Pescara che si porta a 7 con un fendente dalla media distanza del capitano e capocannoniere D’Aloisio. La Waterpolo prova a rimanere in partita e risponde col centroboa Marcello De Risi, capace di concretizzare l’azione d’attacco dei biancorossi e ristabilire il meno tre. Nei secondi successivi, Bari migliora nella fase difensiva, tanto da respingere i tentativi di Pescara di sfruttare le superiorità numeriche. Ma è in attacco che la squadra di Valenti soffre non trovando soluzioni adeguate. Il terzo tempo si chiude con un gol a testa.

L’ultima frazione inizia male per la Waterpolo. Fischio dell’arbitro. Palla guadagnata da Pescara a centrovasca. Scambio in attacco e fiondata di Provenzano da oltre dieci metri per l’8 a 4 dei padroni di casa. Nonostante i numerosi errori, la Waterpolo va a segno ancora con capitan Di Pasquale in posizione di centroboa e ristabilisce le distanze, sull’ 8 a 5 Pescara. Ma dopo l’ennesimo passaggio sbagliato in zona d’attacco degli uomini di Valenti, i biancoazzurri vanno in controfuga e siglano a 4 minuti dal suono della sirena il 9 a 5, con Gobbi. Poi, Pescara dilaga. Si permette di sbagliare un rigore ma va a segno altre due volte, la seconda con Gobbi. A 1’ 39” dal termine, il risultato è di 11 a 5. Che diventa 11 a 6, grazie a una bella palombella di Chieco. La partita termina così, con Pescara lanciata verso i play off e la Waterpolo che dovrà ricompattarsi per riprendere la propria corsa, a cominciare da sabato prossimo, quando nell’acqua dello Stadio del Nuoto, scenderà la capolista Roma 2007 Arvalia.

 

Pescara – Waterpolo Bari 11 a 6 (3-1, 3-2, 1-1, 4-2)

 

Pescara: Zicolella, Colasante, Sarnicola (3), Casini, De Ioris, Di Nardo (1), Giordano (1), Provenzano (3), Di Ferdinando, D’Aloisio (1), Gobbi (2), D’Amario, Di Fonzo.

Waterpolo Bari: Tramacera, Battista, De Risi (1), Di Cosola, Provenzale, Chieco (1), Padolecchia (2), Santamato, Di Pasquale (1), Carnevale, De Bellis (1), Palmisano, Matera. All.: Fabio Valenti

 

Arbitro: Braghini