WATERPOLO

 

La Waterpolo Bari nasce nel 2010, dall’incontro di quattro amici e dalla loro passione per gli sport acquatici sin da bambini.

Emanuele Merlini, Giovanni Tau, Giacomo Annibaldis e Sergio Gallo, questi i nomi dei fondatori dal cui sodalizio deriva il primo progetto incentrato sulla pallanuoto giovanile, con un programma patrocinato dal Comune di Bari dal titolo “Crescere con la pallanuoto”.

Il successo di tale progetto è coinciso con la rinuncia della Payton al settore della pallanuoto agonistica e con le vicissitudini della società che precedentemente gestiva l’impianto comunale.

Il rischio di non poter utilizzare l’impianto per diversi mesi e la conseguente fine della pallanuoto barese ha portato dunque il Presidente Merlini ed i suoi soci ad intraprendere la strada tortuosa della gestione di tutto l’impianto (per soli 18 mesi, divenuti successivamente 24).

Nell’Ottobre 2012 l’amministrazione comunale ne ha ufficializzato la direzione a seguito di una procedura di evidenza pubblica.

Una sfida ambiziosa che altre società sportive cittadine più titolate e gloriose avevano rifiutato, ma che La Waterpolo ha accolto con grande sacrificio, i cui segnali positivi iniziano ad intravedersi dopo 3 anni.

In questi 3 anni, presso lo Stadio del Nuoto di Bari, sono stati organizzati eventi di livello internazionale come le partite di World League tra Italia – Ungheria (2013) e Italia – Montenegro (2014), la prima edizione del Trofeo di Nuoto Città di Bari, con la presenza di Federica Pellegrini e di Filippo Magnini, nonché diversi eventi sportivi di livello nazionale come le Finali Nazionali Under 17 B di pallanuoto, i Campionati Nazionali Master di pallanuoto (2014) e di nuoto per diversamente abili (2014).

Non solo sport, ma anche cinema, infatti lo Stadio del Nuoto nel 2013 e nel 2014 ha ospitato le riprese della fortunatissima serie Rai “Braccialetti rossi”.

Durante l’estate 2014 la Waterpolo Bari ha partecipato alla gara per la gestione decennale dell’impianto. Anche in questo caso, la proposta progettuale del sodalizio barese è stata giudicata sia dal punto di vista tecnico che economico la migliore.

Sino al 2025 la Waterpolo Bari gestirà lo stadio del nuoto per farlo diventare una struttura sportiva sempre più accogliente ed efficiente per tutta la cittadinanza barese.

Tante sono le migliorie e le sorprese riservate a tutti gli utenti, alcune delle quali già svelate, come la palestra e il nuovo ed accogliente punto ristoro.

Per quanto riguarda il settore agonismo, è opportuno inoltre evidenziare i successi della prima squadra del settore pallanuoto che primeggia a livello regionale, ottenendo grandi soddisfazioni anche dal settore giovanile. Cresce in parallelo anche il movimento del nuoto sincronizzato e si intravedono i primi piccoli atleti del nuoto agonistico con il settore propaganda.

 

Lo Stadio del Nuoto è una delle poche strutture in Italia a possedere i requisiti idonei per la certificazione ISO 9001:2008 “Sistemi di Gestione per la qualità”, che riconosce la conformità ad uno standard di eccellenza.

icona-pdf
VISUALIZZA CERTIFICAZIONE


RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI